Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

HOME LA NOSTRA MISSIONE Presentazione Il nostro sogno - Il forte com'è Il nostro sogno - Il forte come sarà Il forte come sarà - Video RIVOLI VERONESE Rivoli Veronese Il forte Dove siamo Il Meteo EVENTI Eventi 2012 Eventi 2013 EXTRAPROGRAMMA Prezzi 2013 Eventi 2014 - LUGLIO Eventi 2014 - AGOSTO Recensioni  Collaborazioni ADMOR - il nostro sostegno sociale I nostri ospti Partner sostenitori Con il contributo di... Chi siamo Contatti 

Eventi 2013

L'Associazione Baldofestival in collaborazione con L'Accademia di TeamuspresentanoI Malsalè de Pésena (la leggenda di Barbarossa)

EVENTI 2013

Gala'ààà della COZZA

Sabato 6 luglio 2013 ore 20,00

Brutta, sporca, scura scura,dentro il mar non fa figura.Ma se è pronta da mangiare,è davvero un altro affare!Delle cozze gratinatene puoi fare scorpacciate,La ricetta più apprezzataè la cozza all'impepata.Assolute, o all'occasionecon un poco di limone,queste cozze sono egregie.Sono come le ciliegie:una sola ti si strozza,ma da cozza nasce cozza.Mangiar cozze non fa male,se non superi il quintale!

L' Ass. Culturale Ars Poliedrica & Pro Loco di Rivoli V.seorganizzano

http://www.baldofestival.org

http://www.comune.rivoli.vr.it

però fretta di finire per correre ad altre battaglie, non completò l’opera e lo “salò” poco, da qui l’appellativo “malsalè”. Ma il sale gettato pur non essendo sufficiente a inaridire ogni forma di vita a Pesina, basterà per far ricadere su quelle terre una maledizione che un prete visionario limiterà a ottocento anni. La rappresentazione teatrale prevede interventi sonori che simuleranno il passo strisciante delle salamandre o le voci magiche degli alberi del bosco che si alterneranno alle sonate di Mozart e a brani di tango. In un succedersi continuo di epoche storiche, i protagonisti della vicenda comporranno con le loro azioni una grande saga costellata da tanti piccoli misteri che costituiscono altrettanti gialli storici.Oltre 50 sono le persone coinvolte tra attori e comparse, che creano scene di forte impatto scenografico.

I MALSALE’ DE PESENA (La leggenda di Barbarossa)rappresentazione teatrale in un atto unico e tre sceneTesto: Costanza Savini Regia: Rino CondercuriTra storia e fantasia popolare la vicenda rappresentata trae spunto dalla discesa in Italia e dall’assedio alla Rocca di Garda da parte del Barbarossa. Pare, infatti, che per punire la popolazione di Pesina ribellatasi agli imperiali, il Barbarossa avesse fatto cospargere di sale il paese e le terre circostanti, affinchè ogni forma di vita fosse cancellata, avendo

http://www.costanzasavini.it

Il Gruppo Corale Folk "I Campagnoli" è stato fondato nel 1972 su iniziativa dello scomparso maestro Quintino Cordioli. Il repertorio comprende canti e danze originali di una volta, tipiche del folklore Veronese e Veneto arricchiti da suoni e colori originali; il tutto è frutto di ricerche molto meticolose fra la gente di paese e testi del settore. I componenti infatti indossano gli abiti del "dì di festa" dei primi 900, tipici della zona di Villafranca Veronese. Il gruppo, diretto con notevole perizia dal maestro Adalberto Ferrari e dal presidente Ettore Cordioli, è composto da una ventina di elementi, divisi tra uomini e donne. Nel corso di questi anni ha organizzato 5 edizioni del "Festival Internazionale del Folklore" e partecipato a numerose manifestazioni, sia in Italia che all'Estero.Il GCF I Campagnoli è iscritto a "Venetnia", associazione veneta gruppi di tradizioni popolari, che ragguppa i principali gruppi folcloristici del Veneto.

Con la partecipazione e l'animazione del Gruppo Corale Folk "I Campagnoli"

http://www.icampagnoli.it

L' Ass. Culturale Ars Poliedrica & Ass. Dilet. Scacchi Valpolicellaorganizzano

http://www.veronascacchi.it/

Scacchi Competition gara in simultanea con i grandi maestri del Veneto

Martedì 9 Luglio ore 21,00

presenta

Serenata di Wohlgemuth

L' Ass. Culturale Ars Poliedrica & Gruppo Podistico Rivoli V.seorganizzano

Clicca qui per elaborare il testo

Marcia/Festa del "Wohlgemuth" Running/feast del "buon umore"

Giovedì 11 luglio 2013 ore 21,00

www.orchestraplettrobreganze.it

presenta

La tramaIn uno squallido sobborgo di New York, Skid Row, si trova un negozio di fiori che, come dice l’avida proprietaria, la signora Mushnik, è stato “abbandonato da Dio e dai clienti”. Nel negozio lavorano due commessi: il goffo ed imbranato Seymour e la dolce ed insicura Audrey, di cui il giovane è segretamente innamorato. Seymour vorrebbe dichiararsi ma è bloccato dalla timidezza e dalla paura del fidanzato di Audrey, il sadico dentista Orin Scrivello, uno psicopatico che, nonostante le botte e le violenze verbali, la ragazza non ha il coraggio di lasciare. La vita dei tre protagonisti cambia improvvisamente quando Seymour si imbatte in una pianta esotica, che non riesce a ricondurre a nessuna specie conosciuta e che prontamente battezza Audrey Seconda. La pianta viene presto esposta nel negozio ed i clienti, incuriositi, accorrono a frotte portando, per la gioia della signora Mushnik, un sacco di soldi. Seymour ed Audrey Seconda diventano delle celebrità. C’è solo un piccolo problema: il commesso presto scopre che la pianta ha una necessità un po’ particolare. Infatti Audrey Seconda non è come gli altri vegetali: per sopravvivere non le bastano l’acqua, un buon terriccio e la corretta esposizione al sole… ha bisogno di sangue umano. Inizialmente Seymour la sazia con il proprio sangue ma, crescendo, la pianta acquista il dono della parola, si fa molto esigente e crudele e chiede sempre più “cibo”…Seymour si trova davanti ad un dilemma: c’è qualcuno che merita di morire? Vale la pena di uccidere per la ricchezza e la fama? Vale la pena di uccidere per avere in cambio l’amore? La vicenda, del cui svolgimento sono testimoni Crystal, Ronette e Chiffon, tre ragazze di Skid Row, è allegra ed effervescente, ricca di comicità e di situazioni esilaranti, ma anche di momenti ad alta tensione e non disdegna, inaspettatamente, di commuovere. Il tutto è accompagnato dalle splendide canzoni di Ashman e Menken, presentate rigorosamente in italiano, che spaziano tra tutti i generi: dal pop, al rock, al latino americano

Sabato 13 luglio 2013 ore 20,45

MENZIONE COME MIGLIOR SPETTACOLO MUSICALE AL PREMIO FITALIA 2008

VINCITORE COME MIGLIORE SPETTACOLO AL TROFEO TEATRALE GROTTA AZZURRA (2009)

SPETTACOLO FINALISTA AL CONCORSO TEATRALE 7X15 (2010)

Clicca qui per elaborare il testo

Lo spettacoloLa piccola bottega degli orrori (Little Shop of Horrors) è un famosissimo musical del 1982, scritto dal compositore Alan Menken e dal paroliere Howard Ashman (entrambi premi Oscar: in coppia per “La Sirenetta” e “La Bella e la Bestia” ed il solo Menken anche per “Aladdin” e “Pocahontas”) che a questo spettacolo hanno riservato alcuni dei loro capolavori: “Skid Row”, “Somewhere that’s green” (In mezzo ai fior), “Suddenly Seymour” (Ma ora Seymour), oltre alla canzone che dà il titolo allo show.Il musical è basato sull’omonimo film del 1960 diretto da Roger Corman ed interpretato da Jack Nicolson.Dal debutto a New York dell’82 la “Bottega” ha fatto molta strada. Ha vinto numerosi Tony Awards e svariati premi a Londra. Quando chiuse a New York si classificò al terzo posto come musical più a lungo rappresentato nella storia dei teatri Off Broadway. Nel 2003 rimase in scena per un anno intero al Virginia Theatre di Brodway. A Londra è ancora in scena, così come in diverse parti del mondo, in edizioni tradotte.Nel 1986 ne venne fatta una trasposizione cinematografica per la regia di Frank Oz che ottenne due candidature agli Oscar: una per la miglior canzone originale (“Mean Green Mother from Outer Space”, che noi presentiamo nella nostra versione teatrale, tradotta come Verde Aliena) e una per i migliori effetti speciali.

http://www.veronamusical.net/

L' Ass. Culturale Ars Poliedricapresenta

Bobby solo "...in concert!!!"

Martedì 16 luglio 2013 ore 21,00

http://www.jazzprint.net/

La Vedova Allegra

"La Vedova Allegra" è da sempre il primo e più importante titolo della storia dell'operetta.La prima mondiale ebbe luogo a Vienna nel 1905 e portò Franz Lehà¡r alla fama mondiale.Questo titolo ha attraversato tutto un secolo di cambiamenti profondi, eppure il suo successo non si è mai appannato ed è sicuramente destinato a rinnovarsi nel terzo millennio. Basti pensare che quest'operetta è a tutt'oggi uno dei titoli più rappresentati nelle Stagioni Teatrali di tutto il mondo.Nella Parigi di inizio Novecento, all’ambasciata del Pontevedro – un minuscolo e fantomatico stato mitteleuropeo – si dipana la storia d’amore fra il conte DANILO DANILOVICH e HANNA GLAVARY, ricca e giovane vedova del banchiere di corte, ambita da uno stuolo di pretendenti francesi. Intrighi, amori e tradimenti fanno da contorno alla vicenda, resa irresistibile dalla presenza dell’improbabile cancelliere d’ambasciata NIEGUS. La mano felice di Franz Léhar ci conduce al lieto fine alternando Valzer (Tace il Labbro, Le Sirene del Ballo), Arie (Vo’ da Maxim’s, La Vilja), Marce (E’ scabroso le donne studiar) e scatenati Can Can, in un’atmosfera di sogno e divertimento che fanno de “La Vedova Allegra” un capolavoro assoluto e la Regina tra le operette.

Venerdì 19 Luglio 2013 ore 21,00

Operetta in due Atti di Franz LeharCompagnia Teatro Musica Novecento Orchestra Cantieri d’ArteCorpo di ballo AccademiaDirettore: Stefano Giaroli

http://www.polveremagica.com/

1 / 2 luglio 2013 ore 20,30

SOLO SU PRENOTAZIONE

INFO. 340/3456945 - 393/2327181- 333/5218925

presenta

"L'expression de la danse"

I centri per la formazione professionale del danzatore “Ordinary Out Dance Project” presentano uno spettacolo nel quale la danza è esplorata a 360° in ogni sua forma espressiva:dal balletto classico di repertorio, avvalendosi di un corpo di ballo selezionato nei livelli Accademici e soliste danzatrici della compagnia “Diamond Project Company”, al Modern Contemporaneo con brani estratti dagli ultimi spettacoli rappresentati presso il Teatro Nuovo di Verona , teatro Cristal di Salò, teatro Sociale di Brescia, ObiHall di Firenze. Prenderanno la scena i breakers ed il “team” del dipartimento Hip Hop con ritmi inconfondibili e coinvolgenti. Ma anche la sezione propedeutica avrà una “suite” nella quale cimentarsi e far sognare i bambini in un mondo di fiaba. Verrà presentato in esclusiva per questo festival anche un “workshop” dedicato all’Horton, ovvero la “modern dance” americana per antonomasia che vedrà impegnati oltre 40 interpreti che danzeranno sulle caratteristiche “percussioni” che si utilizzano per questa particolare tecnica, della quale, la Direttrice Artistica dei centri OODP è riconosciuta ed abilitata all’insegnamento dall’Alvin Ailey American Dance Theatre di New York (USA). Questo spettacolo intende raggiungere ogni tipologia di pubblico proprio per le sue differenti peculiarità musicali, di stili coreografici ed interpreti che spaziano da ballerini più “maturi” affiancati da studenti in formazione, ai professionisti della compagnia “Diamond”. Una “rosa” è formata da molti petali, la danza è formata da mille forme espressive, ed Ordinary Out vuole renderle omaggio regalandovi una serata celebrativa dell’Arte di Tersicore.

http://www.oodancep.it

Orchestra a plettro di breganze

Recenti studi hanno provato che la nascita di quella che oggi si chiama “Orchestra a Plettro di Breganze” possa risalire al lontano 1903, quando il giornale “la Provincia di Vicenza” parla di una “Distinta Società Mandolinistica”.Dal 2001 dirige l’ orchestra Maura Mazzonetto, docente di pianoforte al Conservatorio di Padova “Cesare Pollini”, diplomata in pianoforte con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore, ha seguito i corsi di direzione d’orchestra del M° Piero Bellugi.Grazie al celebre mandolinista Ugo Orlandi, con il quale si è esibita in duo (mandolino-pianoforte) in Italia e all’estero, ha conosciuto e apprezzato le sonorità degli strumenti a pizzico. “ Mandolini Al Chiaro di Luna”L’ottimo lavoro svolto ha riscosso consensi entusiastici di critica e di pubblico.L’attuale formazione di Breganze, unica realtà nel Veneto, si è esibita per prestigiose manifestazioni, in Italia e all’estero.In Spagna, ad Arpino e ancora ad Heves (Ungheria) e ad Annecy (Francia), al Teatro Olimpico di Vicenza e non solo.Numeroso è l’elenco dei concerti, anche per iniziative a scopo umanitario.

Serenate,intermezzi e classica napoletana con i "Mandolini al Chiaro di Luna"

JAZZPRINT

Jazz contaminato - infetto - non pastorizzato

live project tour in the world

Compagnia Teatrale Polvere Magicain

Pitosto de niente L'è mejo Pitosto

Pitosto de Gnente….l’é meio pitosto…. Questa volta Ilde la più “vecchia” delle sorelle Stramassi rimasta vedova “da ani ormai…” con una “buteleta giovane” la Giannina; la Ilde sarà corteggiata in maniera buffa e maldestra dal Vigile, pardon, Postino, pardon, Attacchino, Becchino, Colazioneconpanino… insomma l’impiegato comunale multiruolo si è innamorato della Ilde (I love youuuuuu) e non sa come dirglielo… si scatena una serie divertenti di equivoci in considerazione anche che è il compleanno della più giovane di casa… insomma una nuova commedia in due atti, piena di gag, buonumore con un occhio a quando la gente era più semplice e forse anche più felice….

BALDOfestival in collaborazione con L'Accademia di Teamuspresenta

21/22 LUGLIO 2013 ORE 20,30

LA CASTELLANA DI RIVOLI .IT

TORNA SU

up tO THE MOON

MENU'Antipasto: Impepata di CozzePrimo: Bigoli allo scoglioSecondo: Cernietta in cartoccio anconetanoContorno: Patate brasate, zucchine trifolateDessert: Gelato al mirtilloMenu' BambiniCotoletta di pescePatatine fritteGelato al mirtiilloBibita

Soprano: Annunziata Lia Lantieri

http://www.annunziata lia lantieri

PROGRAMMAUmberto De Martino (inizi ‘900) : C’era la luna (Serenata)Pietro Mascagni (1863-1945): “Cavalleria Rusticana” (Intermezzo) Giacomo Puccini: Gianni Schicchi "O mio Babbino caro" per Soprano e OrchestraRaffaele Calace** (1863-1934): Danza Spagnola op.105F. P. Tosti (1846-1916) : ‘A Vucchella “Arietta di Posillipo” per Soprano e OrchestraEugenio Giudici (1874-1949) :Bozzetti Veneziani Sotto il ponte passa il funeraléto – Donéte che ciacola in piazzetaErnesto De Curtis (1875-1937) : Torna a Surriento per Soprano e OrchestraCarlo Graziani Walter (1851-1927) : Vogata Notturna op.233 (Barcarola)Alberto La Rocca (1967):Le Golose “Serenatina Madrigale” per Soprano/Orchestra Dimitri Shostakovich (1906 – 1975): Waltz dalla jazz suite n. 2 Riccardo Drigo (1846-1930) : Serenata dal Balletto “Les millions d’Arlequin” per Soprano e OrchestraEduardo Di Capua (1865-1917) : ’O sole mio per Soprano e Orchestra*Nel 200°Anniversario della nascita **Nel 150°Anniversario della nascita

Intrattenimento per i bambini

Rivoli Arts Festival


http://www.annunziata lia lantieri